La forza distruttrice di Little Tony

I fatti sono questi: una bimba siciliana di 9 anni, al suo compleanno chiede una torta con Little Pony e il pasticcere ne consegna una con Little Tony. No, non è una barzelletta: e tutta la rete ci si è fatta su una grassa risata. Certo, fosse capitato a noi magari avremmo riso meno: ma in genere prima di portarti qualcosa a casa, un’occhiatina la dai.

Morale della favola: il Codacons, nella persona del geniale Rienzi, ha deciso di fare causa al pasticcere. Con il rischio di rovinare, se trova un giudice solerte, un’attività e tutti quelli che ci lavorano.

Sono felice che il Codacons, che in genere fa un sacco di cose utili, abbia portato a termine tutte le sue battaglie. Perché solo in un paese perfetto, ci si può davvero occupare di queste assurdità. W l’Italia!

Annunci

Di Potita, Appuari e altre meraviglie linguistiche

Quando un bambino inizia a parlare, il mondo acquista luce e colore. Piano piano arrivano vocali e consonanti e il vocabolario cresce . Il primo “papà”, o la prima “mamma”, fermano quasi il cuore dall’emozione. Poi, come sospinti su uno scivolo infinito, se ne vanno sempre più veloci, fino a quando nel giro di qualche anno coniugheranno il congiuntivo meglio di tanti adulti. Continua a leggere